Menu

La sicurezza dei trasporti: sfida sociale, scenari di ricerca

SicurezzaTrasporti-4

La presidenza italiana della UE, in collaborazione con la Commissione europea, ha organizzato per il 4 e 5 dicembre 2014, a Genova, una conferenza relativa alla sicurezza dei trasporti con titolo "Transport Safety: societal challenges, research solutions".

La conferenza riunirà tutte le parti interessate all'argomento (politici e professionisti) per discutere su alcuni importanti temi concernenti la sicurezza dei trasporti.

Gli organizzatori della conferenza, a partire dalla costatazione che attualmente, nel settore dei trasporti, sono in corso molte attività di ricerca tese ad ottenere in modo sempre crescente processi di produzione e veicoli "carbon free"; una pianificazione più rispettosa dell'ambiente; dei maggiori livelli di intermodalità per ridurre le emissioni di anidride carbonica ed altri progressi simili; essi hanno osservato che tutti questi miglioramenti potranno essere efficaci ed ampiamente accettati dalla popolazione solo se il livello di sicurezza – in tutti i modi di trasporto – verrà migliorato in maniera tale da garantire che il sistema di trasporto europeo diventi il più sicuro possibile.

D'altro canto la Commissione europea ha sottolineato che nel corso degli ultimi 20 anni è già stato fatto molto nel campo della sicurezza dei trasporti, e che i progressi sono confermati da tutti i report e da tutte le statistiche, ma c'è ancora molto da fare per raggiungere gli obiettivi che l'Europa si è prefissata di conseguire nei prossimi quindici anni:

  • dimezzare, entro il 2030, il numero di vittime degli incidenti stradali, rendendo i veicoli europei i più sicuri al mondo per tutte le modalità di trasporto, offrendo così agli utenti un'esperienza di viaggio più sicura e tranquilla;
  • risparmiare miliardi di euro all'anno sulla spesa sanitaria, sui danni materiali ed i costi di assicurazione.

Questa conferenza, convocata dalla Presidenza italiana dell'Unione europea, mira pertanto a riunire le parti interessate per i diversi modi di trasporto, i professionisti del trasporto ed i responsabili politici, per valutare le esigenze future concernenti la sicurezza dei trasporti, e per individuare le priorità relative alle attività da inserire nell'agenda del programma HORIZON 2020 e oltre.

In aggiunta, è ben noto che le sfide riguardanti la sicurezza sono differenti a seconda delle diverse modalità di trasporto e che delle soluzioni specifiche devono essere trovate in base alle caratteristiche peculiari di ogni modalità. Tuttavia ci sono dei problemi e delle preoccupazioni comuni, cioè trasversali a tutti i modi trasporto, per i quali la "fertilizzazione incrociata" può accelerare efficacemente l'avanzamento nella progettazione e nell'implementazione di misure di sicurezza. Gli organizzatori propongono, tra gli obiettivi della conferenza, l'esplorazione di questi elementi comuni che possono favorire la "fertilizzazione incrociata", tra cui:

  • i fattori umani, quali: affaticamento, sonnolenza, distrazioni e comportamenti rischiosi;
  • l'affidabilità della tecnologie di assistenza alla guida, l'automazione ed i sistemi di prevenzione degli incidenti;
  • la gestione dei rischi, la formazione e lo sviluppo delle competenze;
  • la raccolta e l'analisi dei dati, la valutazione dei costi/benefici relativi alla prevenzione ed alle misure di mitigazione.

La conferenza si concentrerà in particolare su questi aspetti, tenendo conto delle sfide sociali, dei requisiti delle varie policy, degli sviluppi tecnologici e dei benefici economici.

La prima sessione plenaria della conferenza si concentrerà su una panoramica riguardante lo stato dell'arte relativo a questi temi per le diverse modalità di trasporto, esplorando la trasferibilità delle buone prassi tra le diverse modalità di trasporto, ed evidenziando i fattori trainanti l'innovazione nel settore. Le sessioni di break-out, organizzate secondo le linee modali, valuteranno le esigenze di ogni specifica modalità – tra cui i nodi intermodali di merci e passeggeri – e cercheranno di individuare le future priorità di ricerca che dovranno essere considerate a livello europeo.

La sessione plenaria finale, dovrà fornire una agenda R&I (ricerca & innovazione) condivisa, con le indicazione di cui tener conto nella preparazione dei programmi di lavoro del progetto UE HORIZON 2020, al fine di garantire un corretto sviluppo ed una corretta implementazione di misure di sicurezza derivanti dalle attività di ricerca.

Contatti

Telefono: +39 02.2897.0440; +39 02.2871.305
Fax: +39 02.9475.8909

Info generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info commerciali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Rif. commerciale: +39 340.3466.704

Sede legale: I-20129 Milano, via Plinio 1
Uffici: I-20127 Milano, via Natale Battaglia, 27

Più informazioni ...

Settori di attività

Settori

HINTSW - T&T Systems opera da oltre un decennio nell'ambito della sicurezza funzionale dei principali settori industriali e dei trasporti pubblici.

Più informazioni ...

Consulenza

consulting

La divisione HINTSW fornisce consulenze altamente professionali e specializzate per lo sviluppo di sistemi elettronici programmabili utilizzati in applicazioni critiche per la sicurezza umana.

Più informazioni ...

Certificazione di sicurezza

certificazione

La certificazione di sicurezza di un sistema o di un apparato è spesso una sfida ardua da vincere, HINTSW fornisce tutto il supporto e il know-how necessari per poterla vincere brillantemente.

Più informazioni ...

Formazione

formazione

HINTSW, attingendo dalle proprie competenze, propone una vasta gamma di servizi nell'ambito della formazione professionale.

Più informazioni ...

Go to top